La riforma dell'IVA Europea sull’ecommerce (2018-2021)

Hotel Grand Visconti Palace, Milano, 13 novembre 2017, ore 15.30

                                

In collaborazione con

  

Scarica gli atti

Riforma dell'Iva e-commerce: Alan Rhode

Integrated x-border e-logistics: Walter Trezek

                

La riforma dell’IVA europea sull’e-commerce 2018-2021 modifica radicalmente lo scenario IVA per i negozi e-commerce a vocazione internazionale.

  • A partire dal 2021, l’IVA sulle vendite di prodotti e-commerce si applicherà nello stato europeo ultimo di destinazione dei prodotti; non saranno più in vigore le attuali “soglie” del distance selling (€35.000/100.000);
  • Fortunatamente, i merchant italiani non dovranno identificarsi a fini IVA, o mantenere le attuali partite IVA, in altri stati europei; sarà infatti possibile dichiarare e versare l’IVA in tutta Europa con la sola partita IVA italiana, utilizzando il MOSS - il sistema telematico infra-europeo già adottato per l’IVA sui servizi digitali;
  • Inoltre, troveranno applicazione, sempre e comunque, le regole di fatturazione italiane anche per le vendite e-commerce verso altri stati europei;
  • Sarà eliminata la franchigia IVA di 10/22 euro per le importazioni di prodotti e-commerce da stati extra-UE – in quanto frequente oggetto d’evasione IVA. Contestualmente, sarà istituita una “corsia” doganale veloce per i colli e-commerce e i merchant extra-europei dovranno nominare un intermediario in Europa per dichiarare e versare l’IVA (i corrieri, etc.), permettendo cosí alle autorità doganali europee di verificare che l’imposta sia stata assolta;
  • I marketplace (Amazon, Ebay, etc.) diventeranno “sostituti d’imposta” per dichiarare e versare l’IVA europea dovuta sulle importazioni e-commerce da stati extra-europei che siano collegate ad acquisti su tali marketplace;
  • Dal 2018, il MOSS sarà, inoltre, utilizzabile anche per dichiarare e versare l’IVA dovuta in altri stati europei su tutti i servizi business-to-consumer (incluse vendite di biglietti per eventi sportivi e culturali, corsi d’aggiornamento telematici con interazione umana, etc.), con rimozione delle attuali cause d’esclusione.

 

Introduce e modera Avv. Silvia Elia, Legal and Policy Advisor Netcomm

Intervengono:

  • Bernardo Almeida, responsabile mondiale imposte indirette e dogane di Farfetch.com
  • Margherita Potente, Italy Customs Affairs, UPS
  • Walter Trezek, responsabile logistica di E-commerce Europe
  • Avv. Alan Rhode, Partner Taxmen
  • Dott. Giovanni Mungioli, Agenzia delle Dogane

 

Evento ad accesso libero previa registrazione. Interventi in italiano/inglese (con traduzione)